DESCENTE | ISPO | MUNICH 2019

DESCENTE | ISPO | MUNICH 2019

Project Team: Wea, Wagner associati

Event: Ispo Munich 

Usage: Descente sportswear FW 2019/20 collection

Exhibition area : 243 sqm, B1.208, Ispo, Munich

Ledwall: 32 sqm

Photo: Marko Tardito

Descente, into the white

Is it possible to create a space by erasing it? Who knows what science could answer. Meanwhile we can say that – yes, it’s possible – just because this is the experiment we did for Descente.

Take a moment to observe the water flowing and the wind blowing: you’ll see that they draw perfect curves with their invisible force. These shapes, deeply natural in lines and colors, are the fil rouge on which the stand is built. A space made in the name of minimalism, immersion and the whitest white. So much white that it’s almost surreal. So much surreal that you lose yourself in it. Pleasant surrender.  

On the outside the polycarbonate becomes a mountain, while if you get in you can find a branding area, followed by the business and lounge areas.  

If you get close to the opal glass, you can glimpse the colors of collections playing with the cloudy shadows of the passers-by.

Nature, sport and technique braid into one brand. And into one stand.

Descente, perdersi nel bianco

È possibile creare uno spazio annullando lo spazio stesso? Chissà cosa risponderebbe la scienza. Noi nel frattempo possiamo dire che – sì, è possibile – perché è esattamente ciò che abbiamo fatto per Descente.

Prendete un giorno per osservare i movimenti dell’acqua e del vento: noterete che disegnano delle curve perfette con la loro forza invisibile. Queste forme naturali sia nelle linee che nei colori sono il fil rouge che definisce la struttura dello stand.

Uno spazio essenziale, avvolgente e profondamente bianco. Talmente bianco da essere quasi surreale. Talmente surreale che è un piacere perdercisi dentro.

All’esterno il policarbonato ricrea l’immagine di una montagna, mentre all’interno troviamo una prima area dedicata al brand, seguita dalla zona business e bar.

Al passaggio, dall’opalino si intravedono i colori delle collezioni che giocano con le ombre sfocate di chi si avvicina.  

Natura, sport e tecnica si intrecciano in un solo brand. E in un solo stand.